La valle di Camaiore, in cui si trova l’omonimo borgo toscano, è disseminata da una serie di piccole cittadine, fortezze e chiese di origine medioevale tra i fitti boschi delle Alpi Apuane. Ogni borgo si distingue dall’altro per un’attrazione particolare.

Gli antichi borghi nella Valle di Camaiore

Iniziamo il nostro tour per i borghi della Valle di Camaiore dall’antica cittadina di Monteggiori costruito su un colle, non lontano da Pietrasanta; le prime notizie su questo borgo toscano risalgono al 1224, ma sono state trovate tracce di insediamenti precedenti, dell’epoca degli Etruschi. Caratteristico è il suo castello feudale, con parte delle mura ancora esistenti, così come la fortezza di Rotaia.

Nella Valle di Camaiore, vicino all'omonimo borgo toscano in Versilia, oltre alla natura delle Alpi Apuane si trovano molti borghi medievali

Le piccole stradine del suo centro abitato richiamano alla mente il villaggio fortificato e all’apice del borgo, in Piazza degli Artisti, si trova anche la Chiesa di Santo Stefano con il suo caratteristico campanile. Anche il borgo di Greppolungo si trova arroccato su un castello, che risale al XIII secolo, del quale rimangono tracce come una “macina a bascula“, che si trova vicino a dove era eretta una torre, oltre che parti del muro di cinta. Da questo borgo è possibile partire per effettuare delle escursioni sulle pendici del monte Gabberi.

Trekking nella Valle di Camaiore

Possibilità di trekking anche partendo da Casoli, uno degli altri borghi della valle di Camaiore, situato in posizione soprastante il torrente Lombricese. 

Nella Valle di Camaiore, vicino all'omonimo borgo toscano in Versilia, oltre alla natura delle Alpi Apuane si trovano molti borghi medievali

Due sono i sentieri in partenza da Casoli, il primo che si dirige verso il Monte Matanna, mentre con il secondo si può raggiungere il Monte Prana. Dalla piazza del borgo si gode una vista eccezionale delle vicine vette delle Alpi Apuane. Casoli è stato in passato un centro di raccordo per il trasporto dell’olio EVO, dalle zone della Garfagnana sino ai mercati dell’Emilia e della Lombardia.

Il borgo di Metato rappresenta una meta ideale per tutti coloro che della Versilia vadano alla ricerca di un po’ di fresco, nelle calde giornate d’estate. Anche il borgo di Metato viene citato in documenti antichi, datati nel X° secolo, ed oggi è famoso per il suo essiccatoio di castagne. Nel borgo si trova anche una chiesa, eretta nel XVIII secolo, con una bella torre campanaria, e nelle sue vicinanze, sul monte Penna, i resti di un villaggio fortificato.

Lombrici e Pieve di Camaiore

Nella Valle di Camaiore, in località Lombrici, si trova la Ferriera Barsi, molto antica e della cui esistenza si parla già nel 1808, quando era di proprietà della famiglia Cerù. La famiglia Barsi la acquistò agli inizi del 1900, già proprietaria di una ferriera più piccola, a Matanna. Nella ferriera si può ammirare un raro esemplare di maglio idraulico, tuttora funzionante.

Nella Valle di Camaiore, vicino all'omonimo borgo toscano in Versilia, oltre alla natura delle Alpi Apuane si trovano molti borghi medievali

Il borgo di Pieve di Camaiore deve il suo nome ad una chiesa romanica, una delle 5 pievi esistenti nel territorio della Versilia, e dedicata a San Giovanni Battista, dopo che originariamente fu dedicata a Santa Maria e a Santo Stefano. Al suo interno è possibile ammirare un bellissimo sarcofago, risalente all’età romana, che fu ritrovato a Lombrici e sembra risalire al III secolo d.C.

Peralla e Nocchi

Dal borgo è possibile raggiungere sia il villaggio turistico di Peralla che Villa Orsucci di Bozio, di epoca cinquecentesca. Il borgo di Nocchi si trova in una valle attraversata da un torrente, il Lucese, che la divide esattamente in due parti. In effetti il borgo è costituito da una serie di agglomerati, e nel territorio si trovano sia vigneti che oliveti, oltre ad una serie di ville di epoca settecentesca che furono abitate da famiglie nobili della città di Lucca. Oltre a questo anche una serie di frantoi e mulini, che oggi risultano inutilizzati.

Nella Valle di Camaiore, vicino all'omonimo borgo toscano in Versilia, oltre alla natura delle Alpi Apuane si trovano molti borghi medievali

La chiesa parrocchiale del borgo è dedicata a SS. Pietro e Paolo e la sua struttura è stata modificata varie volte con quella esistente che risale al 1864, con all’interno delle pareti decorate e delle lesene, oltre una volta a botte, finemente affrescata. All’interno anche un antico fonte battesimale. Il campanile che si trova a lato della chiesa, invece, è di epoca precedente e nell’ultima ricostruzione è stato soltanto riadattato.

Pontemazzori

Il piccolo borgo di Pontemazzori nella Valle di Camaiore ospita poco più di 300 abitanti. La struttura principale è Villa Giannini, trasformata recentemente in un agriturismo dai proprietari, con la villa centrale ed alcune dependance, oltre a servizi disponibili come il giardino con forno a legna e la piscina. Anche partendo da Pontemazzori sono possibili escursioni nel circondario.

Montemagno si caratterizza per la presenza del castello omonimo, che venne eretto nell’XI secolo, ed aveva la funzione di difesa della via Francigena, oltre che di dimora della famiglia che lo aveva costruito. Alcune parti del castello e la chiesa sono visibili ancora oggi.

Nella Valle di Camaiore, vicino all'omonimo borgo toscano in Versilia, oltre alla natura delle Alpi Apuane si trovano molti borghi medievali

Un’isola linguistica in Toscana

Un’isola linguistica settentrionale nella valle di Camaiore è quella del borgo di Gombitelli. Le prime famiglie che lo abitarono provenivano infatti dal nord del nostro Paese, ed hanno conservato parti del dialetto originale, oggi detto “dialetto gombitellese“. Oltre a questo, a caratterizzare il borgo è il palazzo seicentesco e la chiesa di San Michele.

Il borgo di Orbicciano si trova esattamente a metà strada tra Camaiore e Lucca, ed il suo nome è di origine romana. Anche Orbicciano presenta gruppi di case sparsi sul territorio, senza un vero e proprio centro ma con due chiese, la principale delle quali è quella di San Lorenzo, che è anche la più antica, risalendo al IX° secolo, e di stile romanico. La chiesa parrocchiale invece, è dedicata a San Giorgio e nel passare dei secoli è completamente cambiata rispetto a quello che era il suo aspetto iniziale. L’ultimo borgo che incontriamo nella valle di Camaiore è Santa Maria Albiano Castello, la cui particolarità sta nella Villa Borromei, che appartenne all’illustre famiglia. Le sue origini sono legate ad un castello medioevale, risalente all’XIesimo secolo, i cui resti oggi sono inseriti nelle case del borgo.

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti