Il Glance Hotel in Florence è un albergo nel cuore di Firenze, a pochi passi dalla Stazione e dal Mercato di San Lorenzo, con una splendida terrazza panoramica e un confortevole urban garden interno

Glance Hotel in Florence: l’accoglienza è un modo di essere

Il Glance Hotel in Florence e il team di @IG_Firenze, l’11 e il 12 novembre hanno celebrato la bellezza della nostra città con due appuntamenti costruiti attorno alla condivisione e al networking.

Per l’occasione, creatori digitali, influencer e blogger, come TuscanyPeople, sono stati invitati a una due giorni che prevedeva, alternativamente, o l’aperitivo nello Urban Garden o il light lunch nella Terrazza Sky Breeze Roof&Pool del Glance Hotel.

Noi abbiamo optato per il secondo

Terrazza panoramica del Glance Hotel in Florence

L’impatto col Glance Hotel

In via Nazionale, 23, affianco alla Banca CR Firenze, alle spalle del romantico mercato di San Lorenzo, si apre l’entrata del Glance Hotel. Faccio il mio ingresso e il salto dimensionale è profondo ma armonico. Reception con bancone in vetro, alogene a sospensione, parquet e mura di un rilassante tortora. Sulle pareti di sinistra sono narrate epiche sculture rinascimentali. È la Firenze dei negozi, dei ristoranti, dei locali e degli hotel contemporanei che si compenetra nell’antica città assecondandola ed esaltandola al tempo stesso.

Il percorso è liscio come l’olio, basta prendere l’ascensore e approdare al sesto piano, là dove si apre, ampia, solare, la terrazza panoramica.

Scala interna del Glance Hotel in Florence

La terrazza panoramica del Glance Hotel in Florence

L’impatto è notevole. In mezzo a una struttura rialzata di gradini in legno si allunga il riflesso celeste della piscina con vista sui tetti della città, sulle colline di Bellosguardo, di Boboli, di Fiesole.

La cupola del Duomo e quella della Cappella dei Principi sono un po’ tagliate dalla struttura verde-acqua del Mercato Centrale, ma la prospettiva a 360° è molto interessante, diversa. Il Forte Belvedere sembra lì, a portata di mano, le costruzioni umane e le forme naturali assumono un aspetto peculiare, inconsueto, differente da qualsiasi déjà-vu.

Terrazza panoramica del Glance Hotel in Florence da cui si vede gran parte di Firenze

Un gradevole light lunch allo Sky Breeze Bar

Lo Sky Breeze Bar, il chiaro padiglione coperto dov’è stato sistemato il light lunch a buffet, è uno spazio di design essenziale, sofisticato, lineare, ideale per una colazione, un pranzo o una cena all’aperto.

Mi servo uno spiedino di Caprese, un bicchierino di farro al pesto con olive e pomodoro, una piccola selezione di formaggi impreziosita da una deliziosa composta di pere preparata la mattina stessa. Annaffio il tutto con “Champagne Comte de Montaigne – Rose de Damas”, un brut rosé de saignee Grande Reserve, davvero notevole, e mi godo la dolcezza del giorno, questo mite novembre che ormai da anni si ripropone costante.

Lo Sky Breeze Bar del Glance Hotel in Florence

Due parole con Veronica Broccardi Schelmi, General Manager del Glance Hotel

Ma non è il tempo né il luogo per parlare dei cambiamenti climatici, è invece il momento giusto per una breve chiacchierata con Veronica Broccardi Schelmi, la General Manager del Glance Hotel in Florence.

Mi spiega che la palazzina è stata realizzata nel ’57 dal celebre architetto razionalista Italo Gamberini, quello del progetto originario del Museo Pecci, per intendersi, e della vetrata della stazione centrale di Firenze, che tra l’altro riprende pari pari la facciata del Glance vista da via Nazionale.

L’attuale proprietario, l’imprenditore industriale Bianchini, acquistò da Berlusconi l’intero edificio, che comprende anche la banca, e la adibì a uffici. Poi negli anni gli uffici si sono svuotati, in un percorso inverso che andava dal centro alla periferia. Nel 2014 è nata l’idea dell’albergo in centro a Firenze in posizione strategica: vicinissimo alla Stazione, a due passi dal Mercato di San Lorenzo, uno dei cuori pulsanti della città, cosa si poteva pretendere di più?

Se inizialmente l’idea era di realizzare una struttura ricettiva e di affidarla in gestione, successivamente il restyling del Glance Hotel, curato dagli architetti di AMDB Studio, e messo in opera dalla sezione contract del brand LEMA, ha affascinato così tanto Bianchini (da tenere presente anche che gli architetti sono gli stessi che hanno portato avanti la ristrutturazione delle sue dimore private), da spingerlo a occuparsi in prima persona del nascente albergo e da volerlo gestire lui direttamente. E così è andata, fin dall’apertura del Glance Hotel in Florence, nel 2016.

Ascensore del Glance Hotel in Florence con riproduzione del David di Michelangelo

Il “tour guidato” del Glance in Florence

Veronica Broccardi Schelmi è tanto gentile da accordarmi un veloce tour dell’hotel, guidato da lei stessa. Da parte di una super-busy general manager non è una concessione così scontata, credetemi.

La riconversione degli originali uffici a struttura ricettiva ha conservato la facciata e l’iconico vano scale senza diminuirne il fascino. Cemento, vetro e alluminio qui la fanno da padroni e si integrano alla perfezione cogli arredi minimalisti, coi colori tenui (su tutti, dominante, è il neutro, rilassante, tortora, che si nota anche all’ingresso) e coi vari interventi di design. Anche le immagini delle sculture rinascimentali, riprodotte a piena parete, proseguono, piano per piano, il leitmotiv dell’entrata.

La lounge area

La lounge area è un ampio open space realizzato come un confortevole, rilassante, salotto privato. La luce naturale esterna si fonde alla perfezione con quella artificiale e con l’architettura, favorendo così la compenetrazione dell’intera struttura con la città stessa. Qui si trova la sala meeting per gruppi fino a 20 persone, in modalità co-working o conference, mentre alcune quinte di vetro introducono alla piacevole zona breakfast.

L’Urban Garden

Ci spostiamo fuori, nel patio arredato, che si affaccia su una silenziosa e riservata corte interna. È circondato da un giardino all’italiana composto da lavanda, gelsomino, siepi di cipresso ed erbe aromatiche. La GM mi spiega che, a parte la colazione, non fanno ristorazione, ma che sia sulla terrazza che nel giardino hanno intenzione di ospitare sempre più eventi, cocktail e aperitivi.

Le camere del Glance Hotel

Delle 68 camere, 50 sono comfort standard, 4 junior suite, 7 deluxe e 5 superior. Nei corridoi incontriamo Daniela, la governante, “colpevole” del lindore dell’Hotel. La GM ci tiene a sottolineare la sua sensibilità che raggiunge “vette himalayane”  (ipse dixit), e noi riportiamo fedelmente queste belle parole di stima.

Visitiamo ora una delle 50 camere comfort standard. La nostra si affaccia sul giardino interno. Ariosa, luminosa, rilassante, essenziale, curata nei minimi dettagli, pensata con tutta evidenza per una comoda fruibilità. Il pavimento è in legno naturale, le finestre sono anti rumore. Ha materassi anallergici, biancheria in cotone luxury, arredi taylor-made. Il bagno mette in evidenza una doccia XL. La camera dispone inoltre di TV, wi-fi, aria condizionata, cassaforte, e macchina per espresso o bollitore con ampia selezione di tè.

Le junior suite dispongono anche di divano letto, mentre le duluxe e le superior sono divise in 2 ambienti.

Camera standard del Glance Hotel in Florence

Alcuni plus da non sottovalutare

I vantaggi che offre il Glance Hotel in Florence non finiscono qui. Consigli di viaggio, convenzioni con tour operator, shop, ristoranti e botteghe artigiane, così come servizi per le famiglie e per gli animali domestici, rappresentano la garanzia di un soggiorno di alto livello.

Lo staff dell’Hotel, premuroso e attento – l’abbiamo constatato noi stessi – è altamente competente e offre continua assistenza agli ospiti anche attraverso un rodato sistema di comunicazione interna.

L’accoglienza, come dicono qui al Glance Hotel, è un modo di essere.

Bene, caro amico, cara amica di TuscanyPeople, il nostro reportage sul Glance Hotel in Florence finisce qua, ma proprio ora inizia lo scambio con te, le domande, i commenti, i suggerimenti: scrivi qui sotto, su Facebook, su Instagram. L’interazione, come diciamo qui a TuscanyPeople, è la più alta forma di comunicazione.

📍 PER APPROFONDIRE:

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Scrittore & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti