Casciana Terme è uno dei più famosi centri termali della Toscana, si trova in provincia di Pisa ed è conosciuta con Perla termale d’Italia.

Casciana Terme, una delle perle termali d’Italia

Che la Toscana sia terra di terme più di ogni altra in Italia, lo testimonia il fatto che è la regione italiana col maggior numero di centri per il benessere e il relax. In effetti da noi esiste, soprattutto in alcune zone, un’intensa attività geologica sotterranea.

Percorso tra i soffioni boraciferi in Toscana nell'area geotermica di Larderello

Uno dei più grandi sistemi termali d’Italia

Tra i maggiori responsabili ci sono alcuni vulcani estinti, come il Monte Amiata, che a 5-11 km di profondità continuano a ribollire, dando origine ad alcune delle più famose sorgenti di acqua termale presenti nel sud del territorio, come Chianciano Terme, Bagni San Filippo, Bagno Vignoni, Saturnia.

In altre parole, quando l’acqua filtrata dal terreno dopo le piogge giunge abbastanza in profondità, si riscalda a contatto con la roccia ardente o con il magma, per poi fuoriuscire dalle crepe della crosta terrestre, talvolta come semplice zampillo, talvolta a oltre 500 litri al secondo.

L’importante area geotermica nel sud della Toscana

L’area geotermica toscana che dà luogo anche a fenomeni affascinanti come i soffioni boraciferi, si estende tra le province di Pisa, Grosseto e Siena. Nell’alta Val di Cecina, ad esempio, le fumarole, i soffioni e le putizze del Parco geominerario di Sasso Pisano sono talmente suggestive da arrivare a ispirare Dante per la stesura dell’Inferno, oltre a scrittori come D’Annunzio e Cassola. L’area di Larderello, per darvi un’idea, produce il 10% dell’energia geotermica mondiale.

Tornando a noi, non possiamo considerare questi fenomeni come scissi dalle circostanti risorse termali. Solo nell’area di Pisa, infatti, si concentrano 3 stabilimenti termali di altissimo livello, come Casciana Terme, San Giuliano Terme, e il Parco Termale di Uliveto.
Oggi parleremo di Casciana Terme, adagiata in mezzo alle colline pisane, e chiamata anche “Perla termale d’Italia”.

Bagni di Pisa è il centro termale di San Giuliano Terme in provincia di Pisa

Breve storia di Casciana Terme

Il toponimo Casciana deriva dal latino Cassius, “terreno di Cassio”. La località è però citata per la prima volta col nome di Acqui alla fine del IX secolo, con riferimento alle caratteristiche termali del posto.

Una bolla del 1148 metteva in risalto per la prima volta le virtù terapeutiche delle acque termali di Casciana, in particolar modo in riferimento alle malattie della pelle. Nel XII secolo Casciana (Aqui) era sede di un castello con mura e torri, ubicato nel nucleo di Petraia dove ancora oggi è visibile una bella torre medioevale, la Torre Aquisana.

Nonostante molti studiosi sostengano che le acque termali di Casciana fossero già note ai Romani, i documenti ci dicono che il primo stabilimento termale fu opera di Federico da Montefeltro, Signore di Pisa, nel 1311.

Nel 1460, dopo quasi due secoli, venne restaurato per la prima volta dai “Magnifici Signori Fiorentini” e, nel 1596, furono apportati ulteriori miglioramenti.

Tra Settecento e Ottocento, grazie ai Lorena ritorna l’attenzione del Granducato per Casciana Terme e, nel 1824, per ordine di Ferdinando III di Toscana, si avvia un nuovo progetto di ristrutturazione.

Si arriva così al 1870 e al nuovo stabilimento realizzato dal celebre architetto Giuseppe Poggi, che in quegli anni aveva reso architettonicamente Firenze la prima capitale d’Italia, realizzando i viali di circonvallazione, il Piazzale Michelangelo, oltre a nuovi quartieri eleganti.

👉 Leggi anche: Firenze, Giuseppe Poggi e la trasformazione in capitale d’Italia

Piazza Garibaldi a Casciana Terme in una giornata d'autunno

Le acque curative di Casciana Terme

L’acqua termale dalla sorgente di Casciana Terme sgorga a una temperatura di 35,7 °C. È indicata per problemi circolatori, ossei, per l’uricemia, il colesterolo, le affezioni delle vie respiratorie e tutti i disturbi ginecologici. Oltre alla sorgente termale, le terme di Casciana vantano anche due sorgenti di acqua tiepida: Matilda e San Leopoldo.

Le sorgenti di acqua tiepida di Casciana Terme

La Sorgente Matilda sgorga alla temperatura di 24°. È utilizzata per le cure idropiniche in virtù della notevole concentrazione di minerali che contiene: è infatti un’acqua minerale solfato-magnesiaca, carbo-gassosa, silicica e salina.

Se la fama di Casciana si è accresciuta nei secoli è anche proprio grazie all’Acqua Mathelda (dal nome della Contessa Matilde di Canossa) che, si diceva, facesse ringiovanire. La leggenda infatti narra che la Contessa possedesse un vecchio merlo dolorante il quale, tuffandosi ripetutamente in quest’acqua calda, tornò quasi pulcino.
Se magari il ringiovanimento in stile Dorian Gray rimane un’utopia, è però scientificamente confermato che la miscela di bicarbonato, solfato e calcio di quest’acqua ha proprietà terapeutiche in grado di rigenerare, riattivare e riabilitare l’organismo.

L’altra sorgente di acqua tiepida è la San Leopoldo, anticamente detta Acidula del Riguardo per via del suo sapore leggermente acido che deriva dalla presenza di acido carbonico, cui si aggiungono minerali come sodio, calcio, magnesio e silice. Sgorga dal terreno a 19° e, per le sue proprietà diuretiche, si usa come bevanda minerale.

In Toscana si trovano molte sorgenti termali, soprattutto nella provincia di Siena

Un villaggio termale in provincia di Pisa

Il parco termale di Casciana offre un’ampia gamma di servizi concentrati in un unico villaggio termale. Piscine, centro benessere per i trattamenti estetici, terme curative con tanto di centro riabilitazione, oltre a una struttura ricettiva di lusso che comprende hotel, centro congressi e ristorante.

Le piscine balneoterapiche

La piscina balneoterapica esterna è presa d’assalto in particolare nella stagione estiva. Si tratta di un’estesa vasca di 500 mq con una costante profondità dell’acqua di 1,30 metri, ideale per bagni classici o anche per starsene comodamente sdraiati a prendere il sole sui lettini a bordo piscina, nel contesto del grande parco termale.

La piscina balneoterapica interna è usata in prevalenza per i trattamenti legati al centro di riabilitazione motoria con idro-kinesi-terapia in acqua termale; mentre le vasche romane sono adibite specificamente ai trattamenti fangoterapici, con temperature medie che arrivano ai 40°.

Piscina termale all'aperto nello stabilimento di Casciana Terme in Toscana

Il centro benessere di Casciana: lusso e benessere

Il villaggio termale comprende un centro benessere dedicato all’aspetto ludico ed estetico delle Terme.

Attraverso percorsi che combinano tradizioni di benessere occidentali e orientali, vengono proposti trattamenti per il completo relax, quali sauna, bagno turco, shiatsu, trattamenti viso e corpo (peeling, anti-aging, trattamenti contro la cellulite, fanghi) e solarium. Il tutto sotto la supervisione di un equipe di professionisti del benessere che consiglia gli ospiti sul percorso più congeniale per lo specifico recupero psico-fisico.

La fama della prodigiosa acqua della sorgente Matilda si è propagata nei secoli fino a noi. Oggi che ne è provata scientificamente l’efficacia curativa, qui si effettuano trattamenti terapeutici contro le disfunzioni circolatorie, i reumatismi, l’artrosi, i problemi alle vie respiratorie e le patologie ginecologiche.

Le Terme di Casciana possiedono anche un centro riabilitazione motoria d’avanguardia, con piscina termale coperta per idro-kinesi-terapia, 4 palestre attrezzate e percorso vascolare.

👉 Leggi anche: Terme in provincia di Pisa: benessere dagli Etruschi fino a oggi

Ragazza felice sotto una cascata nello stabilimento di Gambassi Terme

Be’, caro lettore, cara lettrice non ti abbiamo fatto venire un’irresistibile voglia di terme e relax? Che ne dici, eh? bagni caldi? massaggi? le delizie dell’enogastronomia locale? Raccontaci solo com’è andata, qui, su Facebook, su Instagram, condividi la tua esperienza con tutti. Ci contiamo.

 

📍 PER APPROFONDIRE:

👉 Le terme toscane: il più ampio sistema di centri benessere d’Italia

👉 I soffioni boraciferi di Larderello nella Valle del diavolo

👉 Terme libere in Toscana: quando il benessere è gratis

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Scrittore & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti