Un tour in Italia raccontato da Claudia Pangaro, una toscana doc che oltre a essere insegnante di lingua e cultura italiana per stranieri, accompagna i turisti a visitare in lungo e in largo il nostro Belpaese.

La mia professione di insegnante di lingua e cultura italiana a studenti stranieri si combina da un po’ di tempo, con un’altra mia grande passione: i viaggi. In qualità di accompagnatrice turistica infatti, sono spesso in giro per l’Italia alla scoperta dei tanti mondi che compongono il nostro piccolo, ma infinitamente variegato, Belpaese.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

Tra le più memorabili esperienze che ho vissuto recentemente, a chiusura della stagione turistica, non posso che raccontare del tour in Italia intrapreso insieme ad un simpatico gruppo di persone, il cui viaggio era stato promosso dal Direttore del giornale The Italian Tribune: il newyorkese Mr. Buddy Fortunato.

Lui ,insieme alla moglie Marion, rappresentano la terza generazione di curatori di questo importante magazine nato nel 1931 le cui prime tirature erano in lingua italiana. L’interesse nutrito per The Italian Tribune unisce, ancora oggi, gli utenti della comunità italo-americana alle loro radici culturali e al loro essere, in fondo a pieno titolo, geneticamente “Made in Italy“.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

Una volta atterrati a Roma, dopo il nostro sorridente incontro, abbiamo dato inizio ad un tour di 15 giorni che avrebbe toccato tre regioni: la Toscana, il Lazio e la Campania. La selezione accurata di luoghi generalmente non frequentati dal turismo di massa e la ricercatezza delle strutture scelte per il soggiorno, mi hanno fatto capire fin da subito che si sarebbe trattato di un viaggio speciale.

Partenza da Roma Fiumicino. In poco più di due ore, la prima meta raggiunta è stata il cuore della Maremma Orientale, quella dell’entroterra, caratterizzata da una Natura coinvolgente e agrodolce nella sua alternanza di zone brulle montuose e colline rigogliose. Una terra da domare che, fin dall’antichità, ha sfidato l’ingegno di valenti popolazioni come gli Etruschi, che qui si sono stabilizzate sfruttando gli altipiani di tufo sapientemente ricostruiti con le sembianze di piccoli e affascinanti centri urbani.

Uno degli scorci più strabilianti della zona, si ha all’arrivo della collina a strapiombo dove si arrocca, scavato nella roccia vulcanica, il borgo di Pitigliano: un panorama particolarissimo che chiude come una roccaforte gli altri tesori custoditi dalla cittadina che, oltre l’antica civiltà etrusca, ha visto il passaggio di importanti famiglie e artisti del Rinascimento.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

La prima tappa del tour ha significato, per gli entusiasti viaggiatori, la possibilità di soggiornare in un luogo incantevole dove potessero riposarsi dopo il lungo viaggio dagli Stati Uniti.

Saturnia e le sue Terme, ci stavano aspettando per offrirci un’ esperienza sensoriale particolarissima e rigenerante all’insegna della parola “benessere“. Presso il Resort le Terme di Saturnia è stato possibile, infatti, trovare il luogo ideale per alternare i viaggi di esplorazione verso i territori meravigliosi della zona, a momenti di puro relax dedicati alla cura del corpo e all’altra grande passione di tanti partecipanti al viaggio: il Golf.

Per praticare questo sport, di cui onestamente non mi intendo affatto (ma aspetto di partecipare ad un corso accelerato offertomi dal Direttore del Golf del Resort Saturnia per diventare una giocatrice provetta!) i miei compagni di viaggio hanno trovato uno dei luoghi d’eccellenza di tutta la Toscana per organizzare un vero e proprio torneo.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

Dal nostro “campo base” a Saturnia abbiamo avuto, nello scorrere delle prime 5 giornate del tour, la possibilità di perlustrare altri luoghi sospesi nel tempo come Sorano e Sovana che oltre a presentare il fascino di borghi scavati nel tufo, hanno deliziato la nostra curiosità culturale per la presenza del bellissimo Parco Archeologico della Città del Tufo, costellato di necropoli e vie etrusche scavate nel materiale tufaceo.

Data la grande passione condivisa con il gruppo per la buona cucina italiana (e come biasimarli!), non sono certo mancate le esperienze enogastronomiche nella zona.. una sosta memorabile, per rifocillarsi con un’ ottima cena è stata presso il ristorante del Tufo Allegro di Pitigliano, un caratteristico ristorante ricavato dai laboratori degli antichi mestieri dei carrai della zona.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

A Sorano abbiamo pranzato all’Osteria del Borgo con ottimi pici fatti in casa che hanno risvegliato, nella memoria dei miei compagni di viaggio, i ricordi di un’infanzia trascorsa con il sapore dei maccheroni importati negli Stati Uniti dalle loro mamme italiane.

Altra bella scoperta è stata l’incontro con il pregiato e rinfrescante vino Bianco di Pitigliano DOC prodotto proprio tra i comuni di Pitigliano e Sorano: la degustazione di questo vino, ci ha permesso di intavolare (è proprio il caso di dire!) un’ interessante discussione su come in Toscana, rinomata in tutto il mondo per i suoi vini rossi, ci siano ancora meraviglie dell’ enologia toscana tutte da esplorare, almeno per uno straniero!

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

Un’altra imperdibile esperienza è stata quella a contatto con una realtà immersa nel cuore piu’ “wild” della Maremma: l’Agriturismo Le Macchie Alte. In questo luogo, che combina un ambiente in stile buttero maremmano ad un tocco di raffinatezza, siamo stati conquistati dalla vocazione all’agricoltura biologica che ci è stata presentata nella forma di una cucina genuina, al passo con le stagioni e che rispecchia a pieno la tradizione locale.

Per completare la prima parte del Tour, non poteva certo mancare anche un’incursione nel profondo Chianti per un’altra full immersion nei piaceri della buona tavola e del buon vino toscano. Ed eccoci arrivati in un borgo, come quello di Radda in Chianti, dove abbiamo trovato un’accoglienza di prima qualità dentro il bellissimo Castello d’Albola. Per i clienti in viaggio, il pranzo-degustazione organizzato presso il caratteristico salone, è stata una piacevolissima esperienza; durante il susseguirsi di piatti succulenti, siamo stati accompagnati dalla professionalità della Sommelier che illustrava le caratteristiche e gli abbinamenti dei vini provenienti dalla tenuta del Castello.

Tour in Italia tra Toscana, Costiera Amalfitana e Roma, raccontato da Claudia Pangaro, accompagnatrice turistica 100% Made in Tuscany

Arrivati alla fine di questa prima parte del viaggio, siamo partiti alla volta di Sorrento, da dove il nostro viaggio prevedeva una permanenza sulla costiera Amalfitana per poi passare a Roma che era la destinazione finale: tutti i luoghi visitati ci hanno regalato, nella loro profonda diversità, delle piacevolissime emozioni confermando tutte le aspettative. Tuttavia, senza nulla togliere alla Bellezza che regna sovrana in tutti gli angoli del nostro Paese, è rimasta un’altra consapevolezza condivisa tra me e il gruppo di viaggiatori: i tesori culturali, paesaggistici e enogastronomici della Toscana rappresentano, sicuramente, un’irrinunciabile esperienza per ogni turista che desideri viaggiare in Italia.

Se dopo aver condiviso con noi questa esperienza e volete saperne di più scriveteci a redazione@tuscanypeople.com

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople
Foto 3 © StevanZZ/Shutterstock.com

Commenti

Commenti