Esiste in Italia un luogo simile alla Contea del Signore degli Anelli? Sì, è la Val d'Orcia: tra Siena e Grosseto la Terra di Mezzo di Toscana

Ancora più unica e ancora più fiabesca della Contea del "Signore degli Anelli". La Val d’Orcia è ormai la Toscana per antonomasia.

È il verde dei suoi cipressi oscillanti nel vento, l’argento dei suoi olivi, il giallo dei suoi campi di grano, le macchie rosse delle sue coloniche che punteggiano un paesaggio di ineffabile fascino, di ineffabile dolcezza.

La Val d’Orcia ti prende il cuore e lo nasconde dentro di sé e l'unico modo che hai per ritrovarlo è tornare a perderti nei suoi paesaggi. Perché la Val d’Orcia è il tuo cuore fatto terra, fatto borgo, città, chiesa.

La Val d’Orcia è il tuo cuore fatto cielo. Sì perché anche i cieli qua sono diversi dagli altri. Quasi questa terra mitica si riflettesse fin lassù, oltre le nuvole, verso il sole, forse un unico, gigantesco, intreccio astronomico delle sue tonalità di giallo.

La Val d’Orcia si estende a nord e a est del Monte Amiata, tra Siena e Grosseto, solcata dal fiume che le dona il nome, e tutta insieme è un immenso Parco Naturale protetto, di una tale bellezza mozzafiato che l’UNESCO non ha potuto fare a meno inserirlo tra i Patrimoni dell’Umanità.

La Val d’Orcia è borghi, castelli, abbazie, paesi ricchi di storia e cultura. Da Montalcino, evocativa del purpureo Brunello fino al grande strapiombo di Radicofani, dominato dalla torre di guardia; dalla Collegiata di San Quirico d’Orcia fino a Montepulciano, immerso nel blu del prugnolo gentile che dà vita al suo vino Nobile;

passando per la spettacolare Pienza, “Città Ideale” del Rinascimento, fino alle suggestioni medioevali di Monticchiello, la Val d’Orcia è un capolavoro della natura e dell’uomo tutto da fotografare, tutto da vivere.

Vi volete stupire? Scoprite il travertino dorato dell’Abbazia di Sant’Antimo. Assaporate l’incanto della chiesetta di Vitalete, tra colline d’inenarrabile bellezza. Immergetevi nella grande vasca termale di Bagno Vignoni. Venite in Val d’Orcia. E non sarete più gli stessi.