Ormai possiamo dirlo senza timidezza, a tre anni esatti da quando tutto ebbe inizio – e tre anni sul web sono come trenta nella vita reale – TuscanyPeople è cresciuto talmente tanto nella bellezza, nei numeri, nella fotografia, nell’interesse suscitato, nel potersi annoverare tra i migliori blog sulla Toscana.

TuscanyPeople, tra i migliori blog sulla Toscana

Orgogliosi e felici del nostro operato, abbiamo deciso di realizzare un articolo sul nostro stesso web magazine, perché è di questo che si tratta in realtà, più che di un semplice blog sulla Toscana, ripercorrendone a grandi linee le tappe e in parte prevedendone il futuro vicino e lontano. Nel far questo chi meglio di Tommaso Baldassini, l’ideatore, il deus ex machina, il Caporedattore, avrebbe potuto aiutarci?

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Tommaso, TuscanyPeople si può attualmente considerare tra i miglior blog sulla Toscana. Ci spieghi di cosa si tratta?

“Fondamentalmente è un progetto che ho ideato io, ma che in sostanza è stato condiviso insieme a più d’una decina di persone appartenenti a rami lavorativi differenti dal mio: fotografi, bloggers, giornalisti, web masters, mamme a tempo pieno, musicisti, designer tanto per  citarne alcuni, perché volevo creare qualcosa che piacesse a tanti. TuscanyPeople è quindi il frutto della mediazione di molte idee diverse. La nostra grafica, ad esempio, è la risultante di una lunga, elaborata selezione a cui hanno partecipato tutti. Stessa cosa per il nostro logo disegnato da Betty Soldi”.

Quindi si può dire che TuscanyPeople privilegi il lavoro in team?

“Bè, non a caso c’è la parola «People» all’interno del nome. Persone varie, di diversa estrazione sociale, di tipologia di lavoro diverso,di differente età, tutte hanno dato e danno quotidianamente il loro basilare apporto”.

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Perché oggi possiamo nominare TuscanyPeople tra i miglior blog sulla Toscana?

“È sicuramente un importante blog sulla Toscana e le sue zone interne: le città principali e le loro province, il Chianti Classico, l’area del Brunello, Bolgheri, la Versilia, la Maremma, l’Argentario, la Val d’Orcia, le isole dell’Arcipelago Toscano, tanto per citarne alcune. Tutti i giorni raccontiamo storie sui luoghi e sulle persone che vi abitano e che con le loro splendide attività arricchiscono una regione già straordinariamente bella di suo”.

A proposito di persone: esiste un tuscan lifestyle secondo te? È qualcosa di concreto o solo un concetto astratto?

“Io, dico la verità, me lo sento addosso. Credo che in Toscana ci sia uno stile di vita molto particolare, unico. Anche la nostra storia lo dimostra. Qui abbiamo avuto l’Umanesimo, il Rinascimento, una delle famiglie più influenti di tutte le epoche: i Medici. Senza considerare i più grandi geni e artisti mai esistiti, Michelangelo, Leonardo, Botticelli, solo per dirne alcuni, o immensi letterati come Dante. Anche solo pensare che il Monte dei Paschi di Siena, al di là delle vicende attuali, sia una banca presente sul nostro territorio da oltre cinque secoli, o la Famiglia Antinori, viticoltori toscani da più di seicento anni, da quando, nel 1385, Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell’ Arte Fiorentina dei Vinattieri. Tutto questo mi  fa venire i brividi”. 

cTuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Quindi esiste un tuscan lifestyle…

“Sì, ed è di un livello alto, eccellente, per la bellezza del paesaggio e per ciò che vi è stato realizzato dalle persone, dalla gente, Tuscany People, appunto. Questa è una regione di grande arte, grandi opere, grande architettura e anche grandi mecenati, si può dire, se si pensa come, soprattutto nel mondo del vino, sono tenuti e valorizzati i possedimenti delle aziende che vi lavorano”.

Come ha fatto TuscanyPeople a divenire uno dei migliori blog sulla Toscana? Quali sono i suoi punti di forza?

“Senz’altro uno è la scelta grafica. Abbiamo realizzato un sito di notevole impatto visivo, a detta di tanti. È facilmente consultabile, tratta molti argomenti, la sezione «People», quella «Wine and Food», quella «Artigianato», quella «Eventi», e altre. Inoltre la maggior parte delle nostre storie sono vissute e raccontate in prima persona, ci siamo dentro, visitiamo i luoghi, incontriamo la gente, non ci affidiamo a una semplice cartella stampa, operiamo attraverso un vero e proprio storytelling nel senso stretto del termine”.

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Quando ti è venuta l’idea di un blog sulla Toscana?

“Mi è venuta quasi 4 anni fa, dopo un’esperienza che avevo fatto sull’ Inbound Marketing, sul Web Content Marketing e sul Native Advertising. Innamorato della mia terra come sono, pensai che sarebbe stato bello comunicare i luoghi, le persone, i prodotti e le aziende tramite lo storytelling. Be’, dopo un’attenta analisi di mercato e di quello che già c’era, mi convinsi che avrei potuto fare meglio dell’esistente.

Mi piaceva il concetto del caffè letterario, o del vero e proprio caffè, dove ogni giorno la gente  più disparata si incontra e si scambia le esperienze. In contemporanea nacque l’esigenza della redazione, ossia di tanti autori che scrivessero in base alle diverse specificità e ai diversi interessi. I contenuti poi sono mutati nel tempo. Adesso abbiamo otto-nove sezioni, di cui alcune sono più attive di altre, com’è normale che sia e siamo arrivati ad essere uno dei migliori blog sulla Toscana”.

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Sei soddisfatto fino ad adesso?

“No, voglio fare molto, molto di più”.

Allora parliamo della visione futura. Come farà TuscanyPeople a diventare la più affermata rivista sulla Toscana e sul tuscan lifestyle?

“Molto dipende anche da mia moglie Valentina. Un incontro di tre anni fa a New York ci ha cambiato la visione delle cose. Un nostro caro amico ci invitò a una «Supper Club», ossia una cena segreta in cui non sai niente degli altri invitati e in cui vieni a sapere della location solo poche ore prima dell’appuntamento. 

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

La cosa ci emozionò tantissimo. Fu realizzata in una galleria d’arte, conoscemmo una gran quantità di artisti, una serata che davvero non dimenticherò. Nel giro di pochi giorni partecipammo a un altro «Supper Club» all’interno di un Barber Shop e ci convincemmo a importare il concetto a Firenze.

Ma il «Supper Club» organizzato da TuscanyPeople è qualcosa di diverso. Esiste, sì, la componente della forte emozione, del mistero, ma al centro di tutto c’è la parte della Toscana più bella, il tuscan lifestyle di cui parlavamo prima. Farine, pani, oli evo, vino, tutto rigorosamente nostrano, naturale, biologico o biodinamico, autentico e di alto livello. E noi lo raccontiamo non solo nella nostra rivista ma anche durante la cena, vis-à-vis con gli invitati, tavolo per tavolo, perché è necessario non solo sapere, ma anche toccare con mano, i motivi per cui questa regione vanta una marcia in più rispetto a tante altre zone o aree del mondo. Per ora ne abbiamo organizzate tre: una in un atelier di moda in Oltrarno, una in un’ex fabbrica riconvertita in show room di design, la terza a Villa Le Fontanelle, sui colli fiorentini.

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Se dovessi immaginare TuscanyPeople tra dieci anni?

“Io credo che tra dieci anni TuscanyPeople influenzerà quel che accade in Toscana. Vorrei che diventassimo un importante influencer positivo ed esclusivo delle eccellenze toscane. Non parleremo mai di prodotti industriali, tenderemo sempre a escluderli il più possibile. Quando verremo contattati dalle eccellenze toscane e non saremo noi a contattarli, allora avremo raggiunto il nostro scopo principale e significherà che negli anni avremo fatto davvero un buon lavoro”. 

Copio te, alla Marzullo, fatti una domanda e datti una risposta:

“Bene, la domanda: siamo selettivi? Sì, lo siamo. Sì può pubblicare di tutto su TuscanyPeople? No, i criteri e le regole sono rigidi. Qui si parla di Toscana, di persone e di eccellenza. Abbiamo anche una sezione che parla di Tuscany in the word, W Tuscany. Sono due ragazze che vengono invitate tramite TuscanyPeople da qualche parte nel mondo per raccontare la loro esperienza. È molto utile per un confronto con la nostra terra, ti dà un termine di paragone significativo.

TuscanyPeople è una conosciuta rivista online toscana, che a 3 anni dalla sua nascita può essere annoverata tra i migliori blog sulla Toscana

Uno dei nostri prossimi progetti riguarda il settore del Wedding, ma ancora il “cantiere” è aperto e non possiamo svelarvi altro. Ti posso spicciolare velocemente alcuni numeri del settore: il 42% dei matrimoni di stranieri in Italia si svolge in Toscana e il 19% a Firenze (DWP Congress). Vorrà pur dir qualcosa, no? 

Chiudo facendo le mie più sincere congratulazioni a queste categorie: Agricoltori, Artigiani, Artisti, B&B di Charme, Boutique Hotel, Chef, Designer, Olivicoltori, Ristoratori, Stilisti e Viticoltori. In questi campi abbiamo davvero eccellenze mondiali”.

Grazie, Tommaso, e in bocca al lupo.

Inbound Marketing, Content MarketingNative Advertising

1935 Visite Totali 3 Visite Giornaliere

Commenti

Commenti

About The Author

Blogger & Ambassador of Tuscany

Per anni le ho tentate di tutte pur di non abbandonarmi alla narrativa, mica ero scemo, chi me lo faceva fare?, così la professione legale, il commercio, il marketing, mettere su famiglia mi avrebbe costretto a mettere la testa a posto, no?, finché mi sono arreso alla vocazione e ho scritto storie e romanzi come un pazzo. Non so se sono felice, ma è ciò che sono.